Incentivo Occupazione Sud: i chiarimenti dell’Anpal

A seguito di richiesta presentata dall’Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro in merito all’Incentivo Occupazione Sud, l’Anpal ha fornito chiarimenti su aspetti specifici del Decreto Direttoriale n. 367 del 16 novembre 2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Nello specifico l’Agenzia, con nota prot. n. 3016 del 13 marzo 2017, ha chiarito che:

  • anche per tale agevolazione l’assunzione del soggetto per cui si vuole chiedere l’incentivo non deve costituire un obbligo. A tal proposito il rinvio è alla circolare INPS n. 137/2012 che dettaglia i casi in cui per l’azienda sia previsto l’obbligo di assunzione;

  • l’incentivo può trovare applicazione anche per le trasformazioni a tempo indeterminato effettuate nel corso dell’anno 2017;

  • non è possibile fruire dell’incentivo per le assunzioni con contratto di lavoro intermittente;

  • per l’eventuale calcolo dell’incremento occupazionale oltre il de minimis va fatto riferimento alla circolare INPS n. 41/2017;

  • in caso di rapporti di apprendistato, l’incentivo si applicherà sulla quota ridotta prevista per la particolare tipologia contrattuale;

  • per la determinazione del calcolo della decontribuzione di cui beneficerà il datore di lavoro è necessario fornire all’INPS (tramite il modulo di istanza) l’importo della retribuzione media prevista o effettiva e l’aliquota contributiva datoriale.